Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

Ancora mele marce in uniforme

venerdì 31 gennaio 2014

Ilaria Cucchi, la sorella di stefano Cucchi, il ragazzo assassinato nel 2009 dagli agenti (la a minuscola è d’obbligo) è stata denunciata dal sindacato di polizia Cosip per vilipendio delle forze di polizia.

In un paese al rovescio quale è l’italia, può succedere pure questo: la vittima viene denunciata dai carnefici!

Ci rendiamo conto del bassofondo di inciviltà un cui siamo precipitati? Un ragazzo viene massacrato di botte e assassinato da dei criminali in uniforme, e i loro amichetti del sindacato Coisp che fanno? Invece di dissociarsi, invece di condannare l’azione criminale, invece  di chiedere scusa alla famiglia, fanno gli offesi e denunciano la sorella del ragazzo assassinato.

Che vergogna!!! Io mi vergogno di essere italiano!

Salvatore

http://roma.repubblica.it/cronaca/2014/01/31/news/ilaria_cucchi_accusata_di_diffamazione_cerco_la_verit_non_mi_fermer_mai-77349878/

PS: guarda caso il Cosip è lo stesso sindacato che ha inscenato l’indecente manifestazione intimidatoria a Ferrara, sotto la fimestra di la mamma di Federico Aldrovandi, assassinato anche lui da criminali in uniforme.

http://www.q4q5.it/modules/news/article.php?storyid=5816

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2013/03/27/news/agenti_in_sit-in_contro_mamma_aldrovandi_lei_mostra_la_foto_del_figlio_ucciso-55456665/

0 commenti su “Ancora mele marce in uniforme”

  1. Sai che mi preoccupa Salvatore. Che se fossero sporadiche mele marce verrebbero subito isolate invece non sono poi cosi' rare e soprattutto c'e' un sistema di copertura fino agli alti livelli massiccio e preoccupante. Ad esempio per Provvidenza Grassi , la ragazza siciliana trovata morta e denigrata dai Carabinieri di Messina non è un singolo individuo (cosa che non mi avrebbe preoccupato) ma un insieme di persone a mostrare un infimo livello morale, umano e bassissimo profilo istituzionale. Ora mi dite come quelle persone possano ricoprire un ruolo di tale responsabita' e con i potenti poteri coercitivi anche della liberta' individuale che la legge gli attribuisce rendendo un servizio utile per lo stato e non pericoloso per i cittadini?

  2. …………………poi però quando vi si stringe il culetto, avete paura, chiedete aiuto……..non ci pensate su due volte a chiamare polizia, carabinieri, esercito etc etc vero, sono il primo a condannare le mele marce e a chiedere giustizia, ma a chi la giustizia la merita…….non facciamo di tutta l'erba un fascio, non facciamo passare per santo chi santo non è, e non facciamo passare per boia chi si rompe il #CENSURA# e rischia la vita per 1500€ al mese.

    Grazie

  3. Caro Peppe72,

    neanche il peggiore criminale merita di essere massacrato di botte, non in un paese civile!

    Chi massacra di botte un detenuto, o una persona arrestata o fermata è un criminale, peggiore del peggiore dei criminali, perchè si nasconde dietro la sua uniforme.

    Uniforme che dovrebbe essere al servizio della collettività, uniforme che dovrebbe essere pulita, uniforme che dovrebbe riscuotere fiducia e rispetto e non ribrezzo e schifo come sta sempre più accadendo in seguito ai comportamenti aberranti di troppe mele marce in uniforme. 

    A proposito, secondo te quando ci "stringe il culetto",  chi dovremmo chiamare di grazia? Totò Riina?

    Salvatore

  4. Non dimentichiamo il fatto in assoluto secondo me più grave che ha visto protagoniste le forze dell'ordine: l'aggressione nella scuola  Diaz in occasione del G8 di Genova. La cosa veramente vergognosa è che in questo povero paese (nel senso che si è perso il senso del dovere, della giustizia e della responsabilità da parte di chi ci governa) è che ormai comandano le lobbies  o le caste in tutti i campi, dai sindacati alle banche, dai medici agli avvocati, dai militari ai politici di tutti i livelli e così via. Quindi sei da solo e non fai parte di nessuna "specie protetta" sei finito…Per tornare al tema in questione, personalmente conosco alcuni agenti di polizia e anche carabinieri, e come dappertutto ci sono gli onesti e i corrotti, e ne avrebbero di cose da raccontare che hanno visto con i loro occhi…!  Quello che fa male è constatare che a volte chi ti dovrebbe proteggere o aiutare diventa il tuo carnefice: medici, forze dell'ordine, sacerdoti, genitori, ecc. Con una "piccola" differenza: alcuni di loro non pagano mai…almeno per ora! Ma i conti si fanno alla fine. ….

[show_theme_switch_link] :: Contatore