Riprendiamo il controllo della città, Sindaco dove sei?

Riprendiamo il controllo della città, Sindaco dove sei?

Latina, 25 agosto 2008 

Al Sig. Ministro degli Interni
On. Roberto Maroni

Al Sig. Prefetto di Latina
Dott. Bruno Frattasi

Al Sig. Capo della Polizia
Dott. Antonio Manganelli

 

Oggetto:

Diciamo subito che stiamo dalla parte delle Forze dell’Ordine, l’escalation di questi giorni della micro-criminalità, quella che colpisce più da vicino tutti noi con piccoli e grandi furti non può essere ignorata, ora addirittura si spara.

E’ sempre più pressante la richiesta da parte dei cittadini di sicurezza. Per il nostro tramite numerosi cittadini fanno presente che la situazione della città e dei borghi si è andata ulteriormente deteriorando dal punto di vista della criminalità, vere bande di ladri governano indisturbati la città e i borghi, tutto questo a spregio dei cittadini. Assistiamo ad incidenti stradali a non finire e quant’altro colpisce la pubblica opinione. Per tali delitti è sempre più difficile da parte delle forze dell’ordine, che si impegnano al massimo per scoprirne gli autori. Molti furti non vengono neppure denunciati perché il cittadino si è convinto che “tanto non succede niente”. La gente si sente agli arresti domiciliari, costretta com’è a rientrare a casa dall’imbrunire al fine di evitare rischi alle proprie abitazioni. E’ vergognoso che in una città, capoluogo di provincia, con più di centoventimila abitanti, dopo questi gravissimi episodi il Sindaco rimane in silenzio. Invece di sognare grandi opere, mai realizzate, la città chiede sicurezza, è stufa di sentire solo “belle parole”.

Con la presente chiediamo di dare un freno a tutto questo, l’ordine e la sicurezza sono un diritto del popolo e va garantito a tutti i costi.  

 

Il Vice Presidente Nazionale

Giovanni Delle Cave

Ferdinando Cedrone