I lavori per la riapertura del ponte ciclopedonale del Q5 sono partiti, o no?

Comprendiamo il momento storico particolare, l’approssimarsi delle elezioni politiche nazionali, il rientro al Comune del Sindaco Coletta la cui permanenza sembra appesa a un filo di lana, le mille problematiche legate alla guerra, al covid, all’aumento dei costi energetici, etc. etc.

Una cosa però, magari “terra terra”, i residenti di Q4Q5 non riescono a comprendere. Il reale “inizio lavori” per la riapertura del ponte ciclopedonale (almeno quello del Q5) per il quale sono state già installate transenne, cartello lavori e cabina/ufficio della ditta incaricata, quando partirà?

Non vogliamo fare il soliti “maligni”… ma come diceva qualcuno: “pensare male è peccato… ma spesso ci si azzecca”. Per tale ragione, poiché risulta difficile pensare che l’apparente inizio lavori sia partito solo casualmente a pochi giorni dalle recenti votazioni e poiché dal cartello lavori non si scorge alcuna determina, ne, tanto meno, la data di fine lavori, abbiamo deciso di inserire nella home page del portale www.q4q5.it (come già fatto in passato per altre opere pubbliche) un countdown che conterà i giorni tra l’installazione delle transenne e il vero e proprio inizio lavori.

Nella speranza saremo presto smentiti dai fatti (e ne saremmo davvero felici), l’associazione Quartieri Connessi ed il portale www.q4q5.it si augurano di vero cuore che al di là di sterili polemiche che dovessero cavalcare gli avversari di questa amministrazione (quelli che i ponti li avevano fatti costruire senza mai pensare, per anni, che andavano anche “manutenuti”), i reali lavori partano presto e che prima possibile, partano anche quelli per il ponte del Q4.

Per noi cittadini residenti, ma anche per chi viene da altre zone della città, quei ponti sono di vitale importanza. Visto l’avvenuto stanziamento di fondi, l’incarico alla ditta e il completamento di tutte le prassi burocratiche, poter tornare a fruire, dopo quasi un anno e mezzo e in completa sicurezza, dell’intero parco “Susetta Guerrini”, ci sembra il minimo che questa amministrazione, pur tra le mille difficoltà, possa e debba garantire.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.