Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

Q5 – Latina, il Camion ambulante può fare quello che vuole?

venerdì 3 novembre 2017

Q5, Latina…

già da diverso tempo (chi dice un mese, chi 20 giorni), un automezzo pesante sosta regolarmente (regolarmente si fa per dire) nell’area generalmente impegnata per il parcheggio delle autovetture, a ridosso dei numeri civici 37/41 di Viale Pierluigi da Palestrina, Q5 Latina.

L’automezzo, in realtà, è un camion adibito alla vendita di frutta e verdura e riporta esposta la bandiera della Coldiretti. Un uomo, in divisa e cappello alquanto singolari, una volta parcheggiato l’autoveicolo, apre le coperture laterali, ed espone al pubblico la merce in vendita.

Si tratta quindi, di vendita ambulante, che non necessita alcun dazio per l’occupazione di suolo pubblico e con probabili regolari permessi al commercio dei prodotti su indicati.

Inoltre, per quanto riguarda la Libertà di sosta, mentre precedentemente con il Dlgs 114/1998 i venditori ambulanti potevano sostare nello stesso posto al massimo per un’ora con l’obbligo di spostarsi di 500 metri e con il divieto di tornarvi…

a seguito dell’articolo 34, comma 3, lettera b) della legge 214/11, sono state abrogate alcune restrizioni disposte dalle norme vigenti:

Tra queste, l’imposizione di distanze minime tra le localizzazioni delle sedi deputate all’esercizio di una attività economica e, grazie alla successiva legge 27/2012, sono state abrogate tutte norme recanti ingiustificati e irragionevoli divieti alle attività economiche.
Lo stesso Ministero, infatti, ha più volte ribadito che se è vero che i commercianti ambulanti non possono occupare stabilmente una porzione di suolo pubblico, non essendo in possesso della relativa autorizzazione, è anche vero che possono svolgere la propria attività in quel posto per il tempo necessario a soddisfare le richieste dei clienti, non essendo comunque costretti a stazionamenti successivi a distanze prestabilite.

In sintesi, qualsiasi ambulante, provvisto delle regolari autorizzazioni, ha la possibilità di occupare un suolo pubblico per il tempo necessario a soddisfare i propri clienti, senza altri limiti.

Detto questo, da cittadini liberi di pensare (almeno ancora per un po’) le domande che sorgono spontanee, sono:

1) Ma l’intralcio alla sosta e all’uscita dall’area in questione degli altri automezzi, è comunque regolare?

2) E’ sufficiente che l’autista del camion sposti il proprio automezzo ogni volta che gli sia richiesto per non incorrere in contravvenzioni?

3) E se i proprietari dei veicoli parcheggiati nell’area, avessero urgenza di uscire (o di entrare), dovrebbero comunque aspettare i comodi del venditore che magari sta restituendo il resto ai propri acquirenti?

4) Ed i residenti nel condominio adiacente che per uscire dal cancello hanno la visuale occupata dalla presenza del camion, devono correre continuamente il rischio di creare un incidente?

5)  E gli autisti che si fermano davanti il camion per fare i propri acquisti ed occupano la corsia di dx di viale P. da Palestrina, incorreranno mai in una meritatissima multa per aver creato una situazione di pericolo agli altri automobilisti?

6) Ultima cosa: viste queste norme, perché un commerciante oggi dovrebbe acquistare o affittare un negozio ed incorrere in una marea di tasse e regolamenti, quando basterebbe avere un camioncino, farsi dare un regolare permesso di vendita ambulante, posizionarsi nella zona più comoda e produttiva e stazionare per tutto il tempo che si vuole (sfido chiunque a dimostrare quale sia il vero “tempo necessario ai propri clienti”)….

Mahh!!

Non rimane quindi che fare appello alle forze dell’ordine perché facciano rispettare la legge fino in fondo e confidiamo nel buon senso del venditore ambulante affinché comprenda che se vuol fare regolare commercio, dovrà trovarsi un’altra area di sosta, che non rechi danno a nessuno, e che nel rispetto dei diritti e dei doveri di ogni singolo cittadino, non invada la libertà degli altri.

Ferdinando Cedrone

Di seguito alcune immagini dell’automezzo in oggetto e i due esposti di “quartieri connessi” inviati alla Polizia Locale di Latina e p.c. al  Prefetto  e al Sindaco di Latina

Esposto:

Si segnala ancora una volta, la presenza continua dello stesso automezzo pesante indicato nell’e-mail precedente (riportata in calce) che continua, indisturbato, ormai da molti giorni, a sostare nell’area a ridosso dei numeri civici 37/41 di Viale P. da Palestrina – Latina (generalmente dedicata al parcheggio dell’autovetture).

Nonostante, infatti, la precedente segnalazione a Voi inviata dallo scrivente a nome dell’associazione Quartieri Connessi e dello Staff del portale www.q4q5.it, ed i Vostri probabili controlli, si evidenzia la deliberata volontà del conducente dell’automezzo in oggetto, di non rispettare le regole più elementari del commercio e della sosta irregolare (che impedisce l’accesso e l’uscita dall’area indicata degli altri automezzi).

Nella speranza la S.V. voglia prendere in seria considerazione la possibilità di impedire questo deliberato atto di illegalità, cattivo esempio per molti altri cittadini, si CHIEDE  il Vostro intervento con la massima urgenza.

In allegato alcune immagini riprese nell’arco della mattina di oggi 3 novembre 2017, dalle ore 09.00 alle ore 13.00.

Si fa presente che da oggi pomeriggio, l’esposto in oggetto verrà pubblicato sul nostro portale ed in seguito inviato alla stampa locale.

Cordiali saluti.

Latina, 3 novembre 2017

 

 

Da: INFO PEC QC [mailto:info@pec.quartiericonnessi.it]
Inviato: lunedì 23 ottobre 2017 14.56
A: ‘controllo.territorio@comune.latina.it’; ‘comandopm@comune.latina.it’
Cc: ‘direttivo@q4q5.it’; ‘direttivo@quartiericonnessi.it’
Oggetto: ESPOSTO PER AUTOMEZZO PESANTE

Come da comunicazione verbale, effettuata in data 23 ottobre 2017, alle ore 14.25, a nome degli utenti del portale www.q4q5.it, si denuncia la presenza assidua (ormai da una settimana) di un camion presente quotidianamente nel piccolo parcheggio di viale P. da Palestrina, Latina (Q5) all’altezza dei numeri civici 39/41.

Lo stesso, adibito alla vendita di frutta e verdura, tende ad occupare il parcheggio in oggetto quasi interamente, o peggio, sosta davanti alle auto parcheggiate, incentivando anche qualche automobilista poco scrupoloso proveniente da sx, a fermarsi ed a occupare la corsia con realistiche probabilità di provocare tamponamenti.

L’automezzo stesso è facilmente riconoscibile in quanto riporta delle bandiere della Coldiretti.

 

In attesa del Vostro sollecito riscontro, si ringrazia per la cortese attenzione.

Dr. Ferdinando Cedrone
Direttore del portale www.q4q5.it
Presidente dell’associazione Quartieri Connessi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Passa alla versione per dispositivi mobili :: Contatore