Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

La mobilità dimenticata…il comunicato di Bugia Blu

domenica 11 dicembre 2016

Spettabile Redazione,

esprimiamo perplessità mista ad una certa incredulità per come l’amministrazione Coletta sta affrontando la complessa materia dei Trasporti e della Mobilità comunale.

Nonostante sia stata data notevole importanza all’argomento durante la campagna elettorale e nel programma sindacale non possiamo fare a meno di notare la scarsa attenzione posta fin’ora.

In particolare ci riferiamo alla carente e deludente o
rganizzazione dello specifico settore.

Innanzi tutto per quanto riguarda il ruolo politico, come noto, non è stato previsto un assessore dedicato. Infatti la delega ai Trasporti e Mobilità è stata attribuita all’assessore ing. Buttarelli, che risulta già detentore di altre due deleghe tra le più e pesanti impegnative in assoluto come l’Urbanistica e i Lavori Pubblici. Riteniamo che, per un settore importante come la Mobilità, sia una penalizzazione eccessiva avere l’assessore a un terzo, e probabilmente anche molto meno, preso da altri rilevanti problematiche.

Per quanto riguarda invece il ruolo dirigenziale della Mobilità, la situazione, a nostro avviso, è ancora meno rosea e ancor più preoccupante.

Infatti il dirigente risulta essere l’avv. Passaretti, anche il Comandante della Polizia Locale, incarico tutt’altro che marginale in un Comune delle dimensioni di Latina. Ma non basta perché l’amministrazione comunale a fine novembre ha provveduto a delegare Passaretti anche il settore Ambiente.

Per comprendere meglio la scarsa considerazione che l’amministrazione sta riservando al settore è possibile altresì andare a leggere l’organigramma dal sito ufficiale del Comune di Latina. La Mobilità è inserita all’interno di un grande contenitore denominato Polizia locale insieme mischiata ad altre voci come Polizia giudiziaria e amministrativa, pronto Intervento e controllo del territorio, Protezione Civile, pubblicazione ed atti, ritiro atti giudiziari – front office, sanzioni amministrative, sedi decentrate.

Sono queste le condizioni del settore in cui, con Determinazione n. 1688/2016 del 31/10/2016 del Dirigente del Servizio Sviluppo arch. Monti, il Comune di Latina ha concesso una ulteriore proroga di 7 mesi fino al 30/6/2017 al gestore del trasporto pubblico Atral, creando un ulteriore pesante disservizio ad un TPL già carente e inefficiente, gestito in proroga quasi decennale da una società ora anche ai ferri corti con l’amministrazione.

Nel merito esprimiamo perplessità anche sulla paventata ipotesi di consorzio con altri comuni della provincia per la gestione del TPL. Ci auguriamo che non veda luce e che sia solo una scusante per l’incapacità dimostrata dall’amministrazione, in virtù della carente organizzazione del settore di cui sopra, di indire un bando pubblico per la nuova gestione in tempi certi. Un comune delle dimensioni di Latina infatti possiede un bacino sufficientemente grande da poter bandire la relativa gara senza alcuna problematica né di gestione né di costi, potendo in tal modo concentrarsi sulla predisposizione dello stesso in base alle proprie specificità comunali e avendo altresì la possibilità di un controllo diretto sull’operato del futuro gestore.

Non vorremmo giungere a giugno dell’anno venturo per trovarci nella condizione di vedere concessa ancora un’altra proroga al vecchio gestore del TPL ma, per scongiurare tale malaugurata ipotesi, forse sarà opportuno, ed è questo il nostro consiglio all’amministrazione, che si presti maggiore attenzione al settore Mobilità e Trasporti, dotandosi di una struttura idonea alla complessità e importanza dello stesso.

Comitato Bugia Blu

Latina, 10.12.2016

[show_theme_switch_link] :: Contatore