Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

LATINA PUNTO E A CAPO!

martedì 31 luglio 2012

Ci sono infinite ipoteche sul futuro della nostra città.
Da anni ci portiamo addosso il peso di scelte scellerate di annunci per progetti faraonici mai realizzati o irrealizzabili che ciclicamente si ripropongono sotto forma di spese a carico dei latinensi. Oggi, dopo l'inaspettato intervento della Regione Lazio, si parla nuovamente di metropolitana di superficie (progetto che, così come pensato dalla precedente Giunta, era stato bocciato dal Commissario Prefettizio e bollato come irrealizzabile ed inopportuno dall'attuale Sindaco).
In realtà gli oneri della politica degli annunci delle amministrazioni di centrodestra sono infiniti e presentano il loro salatissimo conto senza aver fornito alla cittadinanza nessun servizio o realizzato alcuna opera o vantaggio.
Società Logistica Merci (Intermodale), Porto della Marina, Latina Ambiente, Società Terme, Metro Leggera, Urbania solo per fare alcuni esempi di scatole vuote che hanno comportato e comporteranno esborsi, e che nessuno ha avuto il coraggio di quantificare e rendere trasparenti.
Sostenere i servizi (asili, trasporti pubblici, assistenza etc.) dovrebbe essere la prima occupazione, ma le nostre amministrazioni, compresa l'attuale, sembrano impegnate a “conservare il debito”!
C'è bisogno di liberare la città, facendo pubblicamente il punto della situazione su tutte le esposizioni che derivano da una serie infinita di proclami, di una “exit strategy” per tirarsi fuori da un assedio permanente degli obblighi, di verificare gli adempimenti da parte delle società che gestiscono i servizi per conto del comune, di razionalizzare la pianta organica d cui bisogna verificare e rendere pubblici i premi ed i benefit riconosciuti troppo spesso a dirigenti comunali, prive di trasparenza e senza alcun criterio collegato ai meriti ed ai vantaggi concreti per la comunità.
Un vero e proprio resettaggio con la pubblicazione dei dati sul sito del comune. Per cancellare definitivamente tutte le ipoteche ed eliminare il superfluo, per poi predisporre un vero piano di sviluppo della città che tenga conto di tutti gli elementi (urbanistica, mobilità e trasporti, commercio, trasporti, servizi pubblici: eliminiamo i “grandi progetti” e pensiamo a rendere efficiente e sicura la nostra città.

Latina, 28 luglio 2012

(Giuseppe Pannone)

[show_theme_switch_link] :: Contatore