Solidarietà al giudice Lucia Aielli dal M5S e dal PD

Solidarietà al giudice Lucia Aielli dal M5S e dal PD

Il M5S di Latina tiene ad esprimere la massima solidarietà alla giudice del Tribunale di Latina Lucia Aielli dopo gli atti intimidatori di cui è stata oggetto.

Come Movimento, siamo da sempre schierati dalla parte della legalità, senza se e senza ma, a fronte di una classe dirigente politica che tace; non ultimo, in seguito al Processo Caronte (che vide, nelle fasi iniziali, la giudice protagonista) che ha significato per Latina un passaggio storico importante, completamente ignorato dalla nostra amministrazione comunale.

La giudice Aielli si è distinta in processi importantissimi che hanno descritto la situazione ad alto tasso criminale e criminogeno della nostra provincia – Damasco II e Caronte su tutti; pertanto i cittadini del M5S provano disgusto e pena per i vigliacchi che hanno affisso cinque epigrafi col nome della giudice, di fronte alla scuola frequentata dalle sue figlie.

Senza indulgere in seducenti e bizzarre teorie, diciamo con forza che si tratta di un messaggio mafioso intriso di una codardia pari alla sua rozzezza.

Un messaggio che potrà anche provenire da cani sciolti, ma che ricalca le logiche mafiose da noi ripugnate e combattute attraverso il nostro impegno civile e politico.

Sappia la giudice che i cittadini del Movimento Cinque Stelle sono con Lei, e che i vigliacchi – o guappi ‘e cartone – sono invitati dal Movimento a uscire fuori e ad avere il coraggio e la responsabilità dei loro gesti, di fronte a tutta la cittadinanza.

Un invito retorico, senza dubbio, perché “il coraggio uno non se lo può dare”.

Siamo fieri di cittadini come la giudice Aielli.

Gruppo Comunicazione M5S Latina

 

 

*di seguito il link al sito dove è stato pubblicato il comunicato:

http://www.latina5stelle.it/solidarieta-alla-giudice-aielli/

 

 

COMUNICATO SATMAP PD:

 

Esprimo a nome di tutto il Partito Democratico della Provincia di Latina piena ed incondizionata solidarietà ala Giudice Lucia Aielli, vittima di un gravissime e preoccupante atto di intimidazione.

Bisogna tenere alta la guardia nei confronti di chi sfida le istituzioni e crede di intimidire un magistrato che si sta occupando di processi legati alla criminalità organizzata del territorio pontino.

Il Partito Democratico è impegnato, su tutti i livelli istituzionali, a promuovere politiche per la legalità in un territorio sempre più soggetto a pericolose infiltrazioni di stampa mafiose.

Non permetteremo che la sicurezza e il rispetto del principio di legalità venga messi a repentaglio dalle organizzazioni  criminali. In questo senso le istituzioni e la politica sono chiamati ad uno sforzo comune di vigilanza e di responsabilità.

Salvatore La Penna

 

Ferdinando Cedrone