Inquinamento acustico

Inquinamento acustico

In passato abbiamo abbondantemente parlato delle tante ricadute nefaste delle azioni dei criminali dell’asfalto che tengono volutamente e scientemente le strade di Latina in una condizione di perenni mulattiere.

Uno degli aspetti negativi che ci era sfuggito è quello dell’inquinamento acustico che, come è noto, è un importantissima causa di stess e di danno alla salute.

Provate a stare sul ciglio di una strada con l’asfalto liscio (lo so, a Latina sono difficilissime da trovare; dovete essere bravi a cogliere l’attimo subito dopo che hanno steso lo straterello millimetrico di asfalto e prima che l’asfalto cominci a sgretolarsi!)  e sentirete appena le autovetture scivolare via silenziose.

Se invece state sul ciglio di una delle tantissime mulattiere, sentirete il rumore assordante degli pneumatici che rotolano tra le buche e quello delle sospensioni e delle carrozzerie che vibrano.

Questa mattina 4 volontari dell’associazione Quartieri Connessi hanno iniziato le misurazioni fonometriche per dare una consistenza numerica ad un fenomeno che fino ad oggi era solo percettivo.

Per cogliere l’attimo, si sono recati nel tratto di strada  nei pressi di Capoportiere che è stato recentemente asfaltato, e lì hanno effettuato diverse misurazioni, tra la curiosità degli automobilisti e l’interesse dei passanti e degli agenti della Polizia di Stato che si trovavano a pattugliare la zona.

I volontari presto ripeteranno le misurazioni in una delle tante mulattiere cittadine e ci daranno conto dell’ennesimo gravissimo danno alla nostra salute provocato dall’associazione a delinquere sull’asfalto formata dai politicanti corrotti, dai dirigenti, funzionari e tecnici comunali infedeli, con la complicità delle ditte “amiche”.

Salvatore Antoci

Salvatore Antoci