Abolizione delle Provincie

Abolizione delle Provincie

“Un destino cinico e la crisi economica spietata remano contro le Province…” è questo l’incipit dell’articolo della Di Mambro su Latina Oggi del 26 agosto 2011, dove si ragiona  a proposito dell’abolizione delle Provincie, per ora solo alcune (circa una trentina), e per adesso sembra che Latina l’abbia scampata bella! Ma nell’articolo si sottolinea che nel Pdl comincia a serpeggiare l’opinione che un’abolizione parziale non serva a nulla e quindi sarebbe necessaria un’abolizione totale, via tutte le Provincie e non ci si pensi più! Lo sosterrebbero persino Berlusconi e Alfano. Se così fosse si profilerebbe in quel di Latina l’ennesima “crisi occupazione”, con perdita di posti di lavoro, giacché l’80% dei consiglieri provinciali, se chiudesse la Provincia, resterebbero disoccupati… idem per alcuni assessori e poi che fine farebbe il Presidente della Provincia, ridotto a fare il consigliere comunale in quel di Sperlonga…? e via di seguito con un quadro “apocalittico”, uno tsunami che si abbatterebbe sulle poltrone, i gettoni di presenza, i viaggi all’estero, i privilegi e la possibilità di assumere clientes…  buona lettura.

http://www.dagolab.eu/public/LatinaOggi/Archivio/58a282b09fc5d30bedcc/pag02latina.pdf

Francesca Suale