Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

Il Gruppo Nascosa incontra i candidati a sindaco

sabato 30 aprile 2011

L’associazione Gruppo Spontaneo Nascosa nella sua espressione esplicitamente apolitica e apartitica, ma nella prospettiva del dialogo aperto verso le pubbliche istituzioni, per il perseguimento dei suoi obbiettivi è attenta agli avvenimenti della vita civica della città di Latina, non ultima la campagna elettorale per l’elezione del sindaco, programmata per il 15-16 maggio 2011.
A seguito dell’assemblea del direttivo dei soci in data 19 Aprile 2011 lo stesso ha deliberato di procedere con la promozione di incontri pubblici con i candidati a sindaco dei differenti schieramenti in campo, al fine di sensibilizzare gli stessi alle problematiche dei residenti della Via Nascosa e delle sue traverse interpoderali.
Pertanto, premesso quanto sopra, si invitano i residenti di Via Nascosa e delle traverse a partecipare numerosi agli incontri che si
svolgeranno presso l’area festeggiamenti dell’associazione podere 154 in Via Nascosa, secondo il seguente calendario:

   LUNEDI’ 2 MAGGIO 2011 alle ore 20:00
incontreremo l’on. CLAUDIO MOSCARDELLI candidato alla carica di Sindaco per l’area di centro-sinistra
 
   MARTEDI 3 MAGGIO alle ore 20:30

 incontreremo l’on. GIOVANNI DI GIORGI candidato alla carica di Sindaco per l’area di centro-destra,

Ad entrambi i candidati verrà consegnato un dossier su via  Nascosa in modo che prendano visione e coscienza di quali siano le necessità dei residenti.

Sperando di cogliere in voi vivo interesse e consenso per l’iniziativa vi
aspettiamo numerosi agli incontri programmati.
Grazie per l’attenzione.
Il direttivo dell’Associazione Gruppo Spontaneo Nascosa

0 commenti su “Il Gruppo Nascosa incontra i candidati a sindaco”

  1. il bipartitismo mi pare non esista ancora in Italia, e dunque certe iniziative sono palesemente mirate a portare acqua ai due partitoni qualunquisti PDL e PDmenoelle e tagliare fuori dalla competizione elettorale le liste scomode, come quella del Movimento 5 Stelle, che affronta delle tematiche concrete.

    probabilmente il giochetto sinistra contro destra funziona ancora per qualcuno, o lo vogliono far funzionare. ma ve lo rovineremo il giochetto, state tranquilli. basta che entra uno di noi nel palazzo e saranno cavoletti vostri .

    cordialmente.

  2. Ma ancora una volta si invita solo il PDL e il PDmenoelle… come se ci fossero solo loro nella scena politica..[be così sembra solo dai manifesti abusivi..Tutti!!]

    Comunque ok.. verranno?.. bene andrò per fare delle domande… si domande..  questa cosa strana che i giornalisti e i cittadini si dimenticano di fare…. Praticamente ora abbiamo dei "Morti" che vengono a parlare, a fare questo monologo e noi cittadini ci dobbiamo inchinare a loro come se fossero.. non so cosa… dei sultani… e assorbire tutto quello che hanno da dire in silenzio, perché se parli dai fastidio.

    I cittadini devono imparare ancora a fare domande.. perché solo facendo domande si può capire come la pensa il candidato veramente, e non sentendo tutti i giri di parole che poi non vogliono dire nulla….

    Esempio:
    Di Giorgi e Moscardelli li ho sentiti tutti e due fare questa affermazione: << Io amo la mia città ecc.>>
    E secondo voi chi ama la Città, la copre tutta di manifesti abusivi, illegali e anche brutti!!!???

    Io non credo, io che amo la mia città, voglio andare a scuola in bici utilizzando le piste ciclabili, oppure spostarmi con mezzi pubblici, fare delle strade sicure… e questi di che cosa parlano??

    Per ora sento solo un Movimento parlare di queste cose… gli altri fanno uscire solo suoni dalle loro bocche… Citando "Hobbs"

    Lorenzo Bassetti
    Movimento 5 stelle Latina                       Chi ama Latina non la sporca!!

  3. crippo ha scritto:

    il bipartitismo mi pare non esista ancora in Italia, e dunque certe iniziative sono palesemente mirate a portare acqua ai due partitoni qualunquisti PDL e PDmenoelle e tagliare fuori dalla competizione elettorale le liste scomode, come quella del Movimento 5 Stelle, che affronta delle tematiche concrete.

    probabilmente il giochetto sinistra contro destra funziona ancora per qualcuno, o lo vogliono far funzionare. ma ve lo rovineremo il giochetto, state tranquilli. basta che entra uno di noi nel palazzo e saranno cavoletti vostri .

    cordialmente.

    Purtroppo questo regolamento elettorale da l'illusione che ci siano tanti candidati a competere per il posto di sindaco della città. Nella realtà i canditati, purtroppo, sono quasi sicuramente solo quelli dei due schieramenti tradizionali. Gli altri, lo sappiamo bene, sono in lizza solo per un posto in consiglio.
    L'associazione Gruppo Spontaneo Nascosa ha ritenuto di presentare le sue richieste a chi sicuramente siederà sulla poltrona più alta. Che questo poi ci faccia piacere, è un altro paio di maniche.

    Che uno del movimento 5 stelle entri nel palazzo, lo auguro vivamente!

    Con profonda stima

    Stefano Bassetti

     

     

  4. http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/04/28/il-volpone-grillo-copia-male-berlusconi/107672/

    Leggendo l'articolo di cui sopra e poi queste dichiarazioni di due esponenti il movimento 5 stelle sono indignata , non posso dire stupefatta, mi sembra che anche nella prepotenza dei metodi siate uguali al berlusca, come pure nella vittimizzazione anche se in questo caso forse l'avete pensata per ottenere visibilità. Ci vedo una violenza e un processo alla intenzioni inaccettabile, già letta a proposito degli incontri di rinascita civile a cui vi è stato risposto molto bene. Io non vi conosco se non per quanto ho qui letto e non avete certo fatto fino ad ora bella impressione neppure con le parole, perche mai dovrei darvi credito, perchè seguaci di un comico? Senza conoscere cosa sapete davvero fare, dovrei perdere tempo ad ascoltare altre belle intenzioni o magari votarvi solo per questo? E quale sarebbe la differenza con gli altri a parte le promesse? In tempo di elezioni sono molti a fare promesse e a parlar bene poi si è visto….  Non perdo tempo a dar credito a chi lo pretende solo in quanto "nuovo" (anzi sconosciuto) specie con questo metodi dissuasivi e mi auguro che siate ignorati come gli altri. Isabella.

  5. gentile signora Isabella. 

    pur essendo candidato al consiglio comunale per il Movimento 5 Stelle Latina, non ho fino ad ora mai chiesto il voto ad alcuno, neanche ai miei genitori,  e né tantomeno fatto promesse ad alcuno. non vedo perché dovrei venire qui a chiedere il voto a lei, che manco conosco. 

    se avesse voluto conoscere chi siamo e cosa facciamo, se esistiamo e come interagiamo col mondo, avrebbe potuto farlo (e potrebbe sempre farlo) senza doversi fermare a due commenti postati su questo sito. sarebbe bastato che lei fosse andata sul nostro forum-meetup (www.latina5stesse.it) ed avrebbe trovato le nostre iniziative fin dal 2006, i banchetti, le foto con le facce, sorridenti o incazzate, le discussioni e tutte le controversie tra di noi durante gli anni di attività come meetup. questo perché noi siamo un movimento trasparente, aperto a tutti, e non siamo politicanti di professione. non siamo nemmeno seguaci di un comico, come lei maliziosamente asserisce. non essendo un partito ma un movimento dal basso, non abbiamo capi o capetti, segretari o presidenti. ma mi rendo conto che questo concetto potrebbe risultare difficile a chi non conosce il Movimento 5 Stelle. 

    detto questo, mi piacerebbe ora rispondere a Stefano.

    io credo Stefano, che se la democrazia ha un senso, lo ha in quanto alla partenza siamo tutti uguali, o dovremmo esserlo. così come il sistema democratico dovrebbe dare le stesse chance di riuscita nella vita al figlio del ricco ed a quello del povero, anche in politica, fino alle votazioni, tutte le liste dovrebbero avere uguali opportunità di esporre i propri programmi e le proprie idee per l'amministrazione del bene comune. e dovrebbe essere solo il cittadino a scegliere. questo è il sale della democrazia.

    se invece i media danno il 90% dello spazio a PDL e PDmenoelle, e persino le associazioni e i comitati locali dei cittadini si muovono allo stesso modo, filtrando l'offerta politica e limitandola ai due schieramenti più affermati, allora il sistema non è democratico. vuol dire che abbiamo rinunciato ad una parte della nostra libertà. vuol dire che le nostre teste sono state manipolate in modo da convincerci che la democrazia è scegliere tra due, anche se a concorrere sono in venti.

    io sono convinto che non sia così, che non debba essere per forza così. sono convinto che una alternativa sia possibile e che molta gente non sia d'accordo con questa impostazione. lotto ogni giorno perché la politica sia altro, perché la gente non si rassegni al piattume politico attuale in cui agli impegni ed alle promesse non seguono mai dei fatti concreti.

    sto nel Movimento 5 Stelle per provare a dare una alternativa alla politica dell'interesse particolare, che qui a Latina coinvolge non solo i due carrozzoni principali, ma anche molte altre liste che si propongono come alternativa. 

    ho finito 🙂

    buona notte.

  6. Io questa interpretazione della democrazia data da Crippo la capisco poco.

    Naturalmente i "buoni", quelli che provano a perseguire il bene comune, sono certamente quelli del M5S e forse, forse, qualche altra lista.

    E qui siamo nel già noto, peraltro piuttosto comune in qualsiasi lista o aggregazione che si presenti alle elezioni. Basti pensare allo slogan di discontinuità che caratterizza la campagna elettorale di coloro che hanno amministrato la città negli ultimi diciotto anni. Quindi, di questi tempi, ciascuno si sente e si spaccia per "il mejo fico del bigoncio".

    Ma il concetto che piccole associazioni di cittadini, movimenti politico-culturali o chiunque voglia organizzare un incontro, per non essere antidemocratico debba invitare 13 candidati a sindaco (più che in qualunque altra elezione comunale di metà maggio, inclusi i capoluoghi di regione), beh, questa sì mi pare un'affermazione antidemocratica.

    Nel nostro Paese vige la libertà di associazione e non credo che alcuno possa sindacare su come venga esercitata tale libertà, sempreché finalità e modalità non siano illecite. 

    Se un'associazione valuta, con tempi e risorse a disposizione, che per perseguire i propri fini sia opportuno restringere la rosa degli inviti alle principali aggregazioni, per conseguire un minimo di dibattito ed ottenere l'assunzione di impegni da parte di chi sarà chiamato ad amministrare la città, non vedo cosa ci sia da recriminare.

    Venerdì 6 maggio si terrà l'ultimo degli incontri tematici organizzati da RinascitaCivile. In questa occasione abbiamo deciso di invitare tutti e 13 i candidati sindaco. Non per fare la passerella finale (tipo Miss Italia) ma perché ciò è strumentale alle finalità dell'incontro: sensibilizzare e chiedere l'impegno, a tutti coloro che stanno sollecitando il voto per le elezioni amministrative, di continuare coerentemente a chiedere ai cittadini di votare anche per i referendum (per il Si o per il No, non ha importanza) e di distinguersi pertanto dai ladri di democrazia.

    Questo è un impegno che richiede poco tempo per essere assunto (13×5 minuti fa già oltre un'ora) e che tutti possono onorare, indipendentemente dall'esito delle elezioni amministrative. E sull'adempimento di questo impegno RC chiederà conto.

    Giulio

     

  7. Giulio, le inclinazioni democratiche di questo crippo sono in linea con quanto si legge (se si ha tempo e voglia) di davvero educativo sul loro sito, basta che scriva per autodeterminarsi…

    L'ultima è che sostiene di non chiedere il voto (??). Accidenti allora deve essere qui per salvarci e redimerci visto quanto predica, si presenta in politica per perdere e immolandosi per noi…. questo mi ricorda la "missione" di un certo Mister B. , che però vince e governa, male ma governa, ma anche di certo altro padre…

    S.Crippo martire da Latina?

    Bill-

     

  8. crippo ha scritto:

    detto questo, mi piacerebbe ora rispondere a Stefano.

    io credo Stefano, che se la democrazia ha un senso, lo ha in quanto alla partenza siamo tutti uguali, o dovremmo esserlo. così come il sistema democratico dovrebbe dare le stesse chance di riuscita nella vita al figlio del ricco ed a quello del povero, anche in politica, fino alle votazioni, tutte le liste dovrebbero avere uguali opportunità di esporre i propri programmi e le proprie idee per l'amministrazione del bene comune. e dovrebbe essere solo il cittadino a scegliere. questo è il sale della democrazia.

    Io sul concetto di democrazia sono pienamente d'accordo con te. Ma in questo contesto sto comunicando per conto di una associazione che ha degli obiettivi e che, per perseguirli, adotta delle strategie. Possono sembrare ingiuste, possono anche risultare sbagliate, ma sono state decise al suo interno e se ne assume la responsabilità.

    Ho riportato la citazione di quanto hai scritto evidenziando alcune parole al condizionale. Segno che anche tu hai capito che questo sistema democratico è un po' zoppo.
    Lo ripeto! Il regolamento elettorale da l'illusione che ci siano tanti candidati a sindaco, ma nella realtà, la scelta è chiusa a solo due persone. Gli altri concorrono solo per un posto in consiglio.  Spero vivamente di sbagliare, ma sappiamo tutti come finirà.

    Questo non significa che non si voglia ascoltare nessun altro. Se il movimento 5 stelle vuole incontrare l'associazione Gruppo Spontaneo Nascosa per presentarsi, possiamo provare a combinare un incontro. E' chiaro che per forza di cose gli argomenti di discussione saranno differenti.

    Stefano

[show_theme_switch_link] :: Contatore