Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

Acqua: concessa la proroga per l’arsenico

domenica 27 marzo 2011

Con la decisione adottata dalla Commissione europea il parametro di arsenico consentito passa dagli attuali 10 microgrammi litro (mg/l) a 20, mentre il parametro del floruro si attesta sui 2,5 mg/l… con questa decisione le province interessate dal problema arsenico ottengono una deroga fino al 31 dicembre 2012, insomma Acqualatina si salva dalle multe della Asl e ha altro tempo utile per rientrare nei valori consentiti … sull'argomento segnalerei anche l'interessante articolo pubblicato da Il Caffé di Latina, numero dal 24 marzo al 6 aprile, dove si spiega che il Ministero della Salute non obbliga chi imbottiglia l'acqua a dichiarare sull'etichetta il contenuto in arsenico. Le aziende fanno gli esami e se il contenuto di arsenico non supera i 10 microgrammi non procedono all'imbottigliamento, insomma in teoria dobbiamo fidarci. E' evidente che sull'arsenico c'è davvero poca trasparenza di informazioni quando i medici sostengono che l'unico limite certamente non pericoloso è zero… a pagina 14 viene anche pubblicata una tabella con il contenuto di arsenico per ogni marca di acqua minerale… 

 

0 commenti su “Acqua: concessa la proroga per l’arsenico”

  1. adesso ho solo una speranza ,anche se penso sia vana,

    ho il forte presentimento che questa deroga che l'Unione Europea ci ha dato sia la solita zappa sui piedi,se fino ad oggi i controlli effettuati ,sulla nostra rete idrica , siano stati a dir poco superficiali,non vorrei che questo tempo in più che ci è stato ingiustamente concesso,non faccia altro che permettere a chi ha i fili della situazione di continuare a tergiversare, aggirare il problema e posticipare la ricerca della soluzione.

    il problema arsenico non è un problema solo relativo alla rete idrica pubblica, ma si devono tenere sotto controllo pozzi ,dei singoli privati,infatti purtroppo l'arsenico non solo viene assorbito dal nostro organismo attraverso l'acqua ma lo andiamo ad assorbire anche attraverso i cibi , le verdure etc etc.

    spero vivamente che questo problema trovi una soluzione in un tempo relativmente breve,per dare a tutti i cittadini che pagano il servizio idrico di avere un' acqua che esce dai propri rubinetti senza il terrore di non sapere che cosa arriva a casa nostra!!!!

    un piccolo suggerimento per tutti i singoli cittadini che vogliono cercaere di risolvere il problema in modo autonomo, io stesso mi sono dotato di un sistema di filtrazione domestico per ovviare al problema , naturalente non fidatevi di chiunque perche' i n questo periodo gli sciacalli sono a caccia!!

     

    un saluto markof

[show_theme_switch_link] :: Contatore