Cirilli replica a Latina Oggi

Cirilli replica a Latina Oggi

 

Latina 23 febbraio 2011

Per l'ennesima volta, in maniera ormai spudorata, su Latina Oggi qualcuno getta la maschera e dimostra che c'è volontà occulta, ma ormai chiarissima, di volerci a tutti i costi far fare e dire cose diverse da quelle che facciamo e diciamo da mesi.

Sul giornale c’è una parte, a pagina 2, con il consigliere regionale Stefano Galetto che, nonostante sia il rappresentante della parte meno sostenibile del Pdl perché legata a filo doppio a quel sindaco che ha messo in ginocchio la città creando imbarazzo in tutto il centrodestra, continua a nome di tutto il Popolo della Libertà ad esternare giudizi nei nostri confronti (che del Pdl non facciamo parte), abbinandoci a quello che , fino a prova contraria è il suo segretario provinciale e non il nostro. Nella pagina accanto (pagina 3), con la stessa grafica e lo stesso spazio, si da per scontata la teoria di Galetto in barba a ciò che noi continuiamo in prima persona a dire e fare da mesi.

Ora, se qualcuno ritiene che attraverso queste favolette propinate con il metodo dello stillicidio scientifico sulla stampa ci possa "guidare" nelle nostre azioni, spingendoci a metterci in contrasto o a fare accordi in funzione non del futuro della città ma di questioni personali o di logiche interne ai partiti che a noi non interessano, ha sbagliato di grosso perché tutto ciò non ci tocca, non condiziona il nostro percorso, ma anzi rafforza la certezza che questa è la strada che può far sperare in un cambiamento reale rispetto a lobby occulte che da sempre, a tavolino, decidono le sorti della nostra città.

Ribadiamo pertanto, per l'ennesima volta, la nostra posizione: noi siamo un movimento civico nato quattro anni fa che, al di fuori dei partiti, faticosamente propone una alternativa all'amministrazione della nostra città che è stata spremuta da alcuni personaggi come un limone. Nel fare ciò, da quattro anni, senza guardare in faccia a nessuna ideologia, a nessun partito né tanto meno ai segretari che li rappresentato, apriamo il nostro ragionamento a tutti coloro che intendono condividerlo!

Questo era, questo è e questo sarà!!!… a prescindere ed al di là di ciò che altri a livello maniacale continuano a volerci far dire e fare!

NB: PERCHE’ IL QUOTIDIOANO "La Provincia", RIPORTANDO LO STESSO IDENTICO COMUNICATO DI GALETTO, NON GIUNGE ALLE STESSE CONCLUSIONI?

Ferdinando Cedrone