Ancora furti in Q4 e Q5

Ancora furti in Q4 e Q5

Ormai siamo in terra di nessuno, ed i primi a capirlo sono proprio loro, i ladri, gente pronta a rischiare la vita per rubare a volte poche spiccioli (o niente) e a volte refurtive di un certo valore.

In ogni caso, continua la mancanza di controlli della nostra città ed in particolare dei nostri quartieri.

La speranza dei cittadini non è più tanto quella di non venire derubati, quanto che tutto accada mentre non si è presenti in casa, diversamente si rischierebbe la propria incolumità e/o quella del provvisorio inquilino…

Subire un furto, in ogni caso è un trauma che ti porti dietro per anni, forse per sempre…

Al di la dei valori economici o affettivi persi, rimane un senso di rabbia e di frustrazione, unito ad un sensazione di disgusto per essere stato toccato e ferito  nella propria privacy, le tue cose toccate da gente sconosciuta sembrano non essere più tue.

E allora via alla ricerca del migliore antifurto o delle migliori precauzioni (non lasciare che la cassetta della posta si riempia, chiudere a chiave la serratura della portoncino di casa, blindare le finestre, lasciare la luce accesa, in qualche caso la radio o la televisione, e così via…

Ma la certezza di non essere toccati dalla sorte, proprio non c'è ed è tanto meno presente quanto più senti parlare di fatti accaduti vicino casa tua…

In Q4 e Q5, di notte, (ma non solo) si percepisce uno stato di paura diffusa, ci sentiamo abbandonati, i controlli sono rari, i furti sempre più frequenti…

Insomma, se ti rubano il Tom Tom in macchina, ti viene proprio da dire:

che C..fortuna!..è andata bene!

Ferdinando Cedrone

Ferdinando Cedrone