Concerto per il Progetto “Casa della Musica e delle Arti”:

Concerto per il Progetto “Casa della Musica e delle Arti”:

Grande successo del’iniziativa a sostegno del progetto Casa della Musica e delle arti.
Oltre mille persone si sono avvicendate negli splendidi locali dell’ex consorzio agrario per ascoltare il concerto offerto da 15 band musicali di Latina dalle ore 17,00 alle ore 24,00 del 23 Dicembre u.s., tantissimi studenti liceali ed universitari e cittadini incuriositi dalle iniziative hanno visitato l’enorme sala in cui si sono esibiti i musicisti ed hanno ammirato la bellissima volta a nido d’ape ce rende davvero suggestiva l’intera struttura.
Molti non conoscevano questi locali all’interno, non immaginando il valore dell’immobile e dell’area, visto anche lo stato dimesso delle strutture come appaiono all’esterno. Tanta musica, tan ti giovani protagonisti dell’evento riuscitissimo per merito dei ragazzi che hanno organizzato la manifestazione ed in particolare Benedetto, Matteo, Giulia, Alessandro, Martina, Alessandro, Marcello, Luca ed altri ancora.
E’ stato il primo concerto nei locali del’ex Consorzio Agrario e poteva essere quello inaugurale della Casa della Musica e delle Arti – Auditorium.
Poteva esserlo e non lo è stato perché non è stato utilizzato il finanziamento di 2.250.000,00 Euro che da consigliere regionale ho fatto ottenere al Comune di Latina nel 2006 e da quest’ultimo restituito alla Regione perché si voleva fare un progetto di finanza, rimasto lettera morta. Di più, c’era l’impegno dell’allora assessore regionale alla cultura Giulia Rodano che voleva finanziare l’intero progetto perché ne era entusiasta. La musica, i ragazzi e l’atmosfera che si è vissuta dur ante il concerto sono stati espressione di una voglia di “esserci” e di dare una mano a far ripartire Latina, città giovane e ricca di talenti ed energie, che deve riaffacciarsi in Italia, in Europa e nel mediterraneo attraverso la cultura che è la leva per ridare forza al nostro territorio e alla nostra comunità. Sono essenziali i servizi nei quartieri e nei borghi, la valorizzazione del patrimonio ambientale e le vocazioni turistiche, la modernizzazione della macchina amministrativa per dare risposte rapide ed efficaci a cittadini ed imprese, politiche sociali capaci di mettere in rete associazionismo e volontariato per ampliare i servizi per non lasciare da sola alcuna persona, per quanto grande sia il problema. Tuttavia, la cultura è la leva per dare forza e per avere fiducia nel futuro della nostra Città. Il progetto Casa della Musica e delle Arti si lega ad un nuovo ruolo del Palazzo della Cultura, liberato dagli uffi ci, restituito alla sua funzione di luogo di produzione di cultura con un teatro stabile e con servizi a disposizione delle associazioni e del territorio. La Biblioteca comunale ed universitaria al Palazzo M completa una serie di interventi che si integrano con l’area espositiva dell’ex Garage Ruspi, da mettere completamente a disposizione degli artisti di Latina per mostre personali od eventi come 78 artisti per 78 anni della Città, bellissima manifestazione organizzata da Antonio Farina e Giuliana Bocconcello insieme a tanti artisti di Latina e con nuove funzioni dell’immobile che oggi ospita il Museo Cambellotti, progetto che presenteremo subito dopo quello della nuova Biblioteca a Palazzo . Ci sono riuscito una volta da Consigliere Regionale ad ottenere finanziamenti per la Casa della Musica, così ci riuscirò da Sindaco, perché stavolta alle primarie del 16 gennaio sceglieremo il Sindaco e non il capo dell’oppos izione.
Latina, 26 dicembre 2010     

Ferdinando Cedrone