Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

Venerdì 3 dicembre al GB Grassi l’assemblea pubblica di RinascitaCivile

sabato 27 novembre 2010

Cari amici,

il nostro sito e la nostra associazione (Quartieri Connessi) si sono sempre tenuti fuori dalla “politica dei partiti” perchè crediamo che debbano essere indipendenti e non legati alle solite logiche di spartizione del potere. 

Per queste ragioni non abbiamo mai preso parte direttamente alle varie tornate elettorali, schierandoci a favore di questo o quel partito, abbiamo sempre ritenuto che la nostra funzione politica fosse quella di  “interlocutore” dell’amministrazione locale, portavoce dei nostri diritti di cittadini attenti e rispettosi dei nostri doveri.

Oggi però stiamo vivendo tempi eccezionali che richiedono  misure eccezionali!   È per questo che, per una volta, vi parliamo  prendendo una posizione politica in vista delle prossime elezioni comunali.  

“La politica ha fallito, largo alla società civile!”. Quante volte l’abbiamo sentito ultimamente? Quanti titoli simili abbiamo letto nelle prime pagine della stampa locale? Quante liste civiche sono nate negli ultimi mesi?  Solo che poi quando vai a vedere bene, molte di queste liste civiche sono in realtà liste civetta, molti di coloro che si spacciano per il nuovo che avanza, sono in realtà i soliti politici di professione, quelli che hanno già abbondantemente affossato Latina. Si rifanno il trucco, si camuffano con una nuova casacca “civica” e la prossima primavera ci chiederanno ancora una volta il voto per continuare a star seduti dentro le stanze dei bottoni, a far man bassa delle nostre risorse, a deturpare il nostro territorio con la mala-amministrazione di sempre… e Latina, la nostra Latina, sarà sempre più terra di disoccupazione, di spazzatura e di camorra.

Per troppo tempo Latina è stata governata da persone rapaci e corrotte; per troppo tempo il bene comune è stato defenestrato a favore dell’interesse di pochi; per troppo tempo sono state dilapidate le nostre risorse pubbliche rincorrendo progetti strampalati che in realtà erano solo pretesti per spartirsi la “torta”. È ora di dire basta! Non possiamo permettere ai soliti noti di fare scempio della nostra città. Non possiamo stare a guardare mentre intorno a noi tutto brucia… il silenzio e l’inedia ci renderebbero complici. 

Per tutte queste ragioni, desideriamo informarvi di un progetto nato da un gruppo di cittadini, provenienti principalmente dal mondo del volontariato e delle associazioni senza scopo di lucro, non compromessi in alcun modo con l’attuale classe politica locale.

Questi cittadini hanno fondato RinascitaCivile, un movimento che si prefigge di fare cultura civica, di educare gli elettori a non svendere il loro voto e di realizzare, con il contributo di tutti, un programma di governo credibile per la città di Latina, con l’intento di riuscire insieme ad individuare le caratteristiche del candidato sindaco ideale. Se le condizioni lo permetteranno, da questo movimento potrebbe nascere una lista civica dalla quale potrebbe emergere un sindaco onesto e capace di lavorare per il bene della città. Vi esortiamo pertanto a partecipare, insieme ai vostri parenti e amici, all’assemblea pubblica di RinascitaCivile del 3 dicembre prossimo, alle ore 18.00 nell’aula magna del Liceo Scientifico GB Grassi, Via Padre Sant’Agostino 8 (di fronte OBI).

C’è in gioco il nostro futuro, il futuro dei nostri figli, il futuro della nostra città. Non lasciamocelo scippare ancora una volta. 

Dopo questa lettera, www.q4q5.it e Quartieri Connessi torneranno ad essere quelli di prima, non coinvolti direttamente nella politica (intesa come conquista del potere e amministrazione diretta della cosa pubblica). Se dall’associazione RinascitaCivile dovesse nascere una lista civica che riuscisse ad esprimere il sindaco di Latina, le nostre realtà  sarebbero la solita spina nel fianco dell’amministrazione e, ogni qual volta se ne presenterà la necessità, non esiteranno a svolgere il loro ruolo di denuncia, ponendosi quali interlocutori critici e attenti al solo interesse dei cittadini tutti.

Vi esortiamo dunque, riprendiamoci il ruolo di cittadini di Latina a cui per troppo tempo abbiamo rinunciato: smettiamo di scegliere il meno peggio, riappropriamoci del diritto di scegliere con la nostra testa. 

Ferdinando Cedrone – direttore del portale www.q4q5.it e presidente (pro-tempore) di RinascitaCivile

Salvatore Antoci – presidente dell’associazione Quartieri Connessi e socio Fondatore di RinascitaCivile

0 commenti su “Venerdì 3 dicembre al GB Grassi l’assemblea pubblica di RinascitaCivile”

  1. Accolgo con disappunto la notizia.

    Una lista civica non può che diventare portavoce di interessi esclusivamente localistici e questo è proprio ciò di cui il nostro paese, non solo la nostra città, non ha bisogno perché gli interessi locali non possono che condurre ad una politica dei no.

    Una città come Latina necessariamente si dovrà confrontare con problemi che hanno una dimensione maggiore di quella locale, spesso addirittura nazionale come la politica energetica, quella dei rifiuti, dei trasporti e del lavoro.

     Temo che una lista civica travisi la necessità di ascoltare i cittadini con la tentazione di esserne semplice megafono.

    Con rispettoso dissenso.

     

  2. Gent.mo Trullo,

    intanto grazie per il suo commento, sempre e comunque apprezzabile.

    Comprendo le sue perplessità, ma non le condivido.

    Non vorrei che avesse confuso l'associazione RinascitaCivile con il portale dei quartieri o con l'associazione Quartieri connessi, legate effettivamente ai quartieri Q4 e Q5.

    In RinascitaCivile, ci sono anche componenti (come il sottoscritto) di q4q5.it e di QC, ma essi rappresentano una minima parte, il resto sono cittadini provenienti da tutte le altre zone di Latina. Insomma RinascitaCivile, non è una realtà locale, riguarda tutta la città e Spero, in futuro, anche i borghi e Latina Scalo.

    In tal senso le assicuro che la nostra nuova associazione (che per il momento sono onorato di presiedere) curerà gli interessi di tutta l'area e si impegnerà per offrire il proprio contributo alla soluzione di tutte le problematiche poliche, sociale ed economiche che tanto affliggono tutti noi.

    Faremo questo attraverso gruppi di lavoro monotematici, all'interno dei quali stanno già aderendo persone di elevata caratura tecnico-amministrativa e soprattutto motivate da una sana passione per la propria città.

    Difficile spiegarle di più attraverso questo forum, meglio sarebbe se volesse partecipare all'assemblea pubblica che si svolgerà venerdì prossimo, 3 dicembre, nell'aula magna del lieo scientifico GB Grassi di Latina (di Fronte OBI), alle ore 18.00.

    Sono certo si farà un'altra opinione.

    La ringrazio davvero per il suo rsipettoso e commento che mi ha dato la possibilità di chiarire questi importanti aspetti.

    Cordiali saluti

    Ferdinando Cedrone

     

     

  3. Caro Trullo,

    in linea di principio dovrei condividere le tue perplessità (che, forse, penso di aver capito un po’ meglio di quanto non ha fatto FreddyJ).

    Secondo te la lista civica è portavoce di interessi locali (della città, in questo caso) e non è disposta a interloquire col resto del territorio per ricercare soluzioni a problemi regionali o nazionali. Insomma, la lista civica riscia di chiudersi nel localismo e di diventare mera portabandiera delle istanze NIMBY e/o  PIMBY.

    Vero! Questo è un rischio concreto e in linea di principio concordo con te. Ma quale è l’alternativa? Continuare a votare i partiti tradizionali forse? Quelli che hanno distrutto l’Italia? Quelli che ci hanno fatto scivolare lungo un declino inesorabile? Quelli che hanno corrotto fino al midollo il sentire e il modo di pensare degli Italiani?

    Vogliamo ancora una volta dare fiducia ai politici locali che ci hanno ubriacato di grandi progetti e di grandi eventi ma che poi non sono stati capaci di tappare una buca sulla strada? Quelli della metropolitana, quelli della intermodale, quelli delle terme, del porto, dell’europan8, dell’ICOS e chi più ne ha più ne metta? Quelli che hanno ridotto Latina agli ultimi posti di tutte le classifiche nazionali? Quelli che hanno trasformato Latina in una discarica a cielo aperto mentre si riempivano la bocca con la raccolta differenziata? Quelli che hanno privatizzato l’aqua, la spazzatura e il cimitero? Quelli che hanno permesso alla camorra di insediarsi stabilmente sul nostro territorio, mentre le attività produttive sane morivano o se ne andavano? O forse dovremmo dare fiducia a quelli che, dall’opposizione, connivevano e ammiccavano mentre si pappavano la loro fettina di torta e speravano in tempi migliori?

    No caro Trullo, i politicanti di mestiere non meritano più la nostra fiducia ed è ora di prenderne atto. Riappropriamoci della nostra dignità di cittadini, mandiamo al governo una lista civica (una lista civica vera, non una delle tante finte liste civiche che in realtà sono i soliti politicanti sotto mentite spoglie!!) e riprendiamoci Latina. Impediamo ai politicanti di mestiere di continuare a rubare i nostri soldi, impediamo loro di continuare a distruggere Latina mentre ci rimbambiscono con progetti faraonici e con concorsi internazionali di idee.

    Latina ha bisogno di gente onesta che non ruba a manbassa, ha bisogno di ordinaria manutenzione, ha bisogno di opere pubbliche costruite a regola d’arte, e non di opere di cartapesta che durano fino al taglio del nastro. Latina ha bisogno di rinascere, e per rinascere serve che qualcuno si curi di tagliare l'erba e di pulire le strade! Latina ha bisogno di legalità. Bisogna fare rispettare la legge, cominciando dalle piccole cose: lo stop, il semaforo rosso, il parcheggio sulle strisce, la spazzatura conferita fuori orario o fuori dai cassonetti. Latina ha bisogno della Polizia Municipale (che dipende dal Sindaco!!) in strada e non in ufficio. E non credere, caro Trullo,  alla solita barzelletta che i Vigili sono pochi e che non ce la fanno. Abbiamo quasi 90 agenti e sono più che sufficienti per fare rispetatre la legge; basta dar loro le giuste direttive… Ti ricordo che l'Italia è il terzo paese al mondo per numero di agenti di polizia ogni 100.000 abitanti, mentre l'llegalità regna sovrana!

    L’Italia sta cadendo a pezzi… per  fermare il degrado morale, materiale e istituzionale serve una presa di coscienza dei cittadini. I cittadini sono i soli che possono prendere in mano il loro destino (avendone  il potere costituzionale, tra l’altro!). Non aspettiamo l'uomo della provvidenza, o l'unto del signore…

    Spero di aver contribuito se non altro a instillarti il germe del dubbio. Resto a disposizione per discutere con te il nostro progetto e il nostro modo di vedere le cose.

    Salvatore Antoci

  4. Confesso, avendo letto troppo frettolosamente il post di Trullo, avevo capito male..

    La risposta di Salvatore, può essere quindi considerata anche la mia risposta, la condivido pienamente..

    chiedo venia..a volte la fretta fa brutti scherzi.

    Ferdinando Cedrone

  5. Concordo pienamente con quanto detto da Salvatore, Latina deve rinascere e non con i soliti politici che promettono e promettono e poi….
    Oggi la nostra città ha bisogno che gli stessi cittadini prendano in mano le decisioni e non qualche politico di un partito, che ormai sono morti!(i partiti si intende).
    Non si può ancora credere che questa volta à meglio la destra o la sinistra o il centro; io almeno non ci credo più!

    Oggi sembra che la politica sia una cosa a parte , che non riguarda noi in prima persona, o almeno è quello che credono la maggior parte dei giovani, ma non è così, la politica, lo stato siamo NOI CITTADINI e non delle persone dei leder.
    Oggi a Latina c'è bisogno che i cittadini prendano in mano il loro futuro, il futuro della nostra città!

    Lorenzo bassetti

  6. Penso che sia un'ottima iniziativa, se davvero non c'è un dominus occulto che gestisca questa lista. Solo così si può realmente parlare di rinascita civile.

    Più o meno anche a noi servirebbe ciò che è successo ad Aprilia dove delle liste civiche(fatte da cittadini stanchi di essere mal governati)  hanno prevalso sui due classici schieramenti.

  7. Colgo l'occasione del messaggio di Matteo per chiarire un paio di cose sull'iniziativa di RinascitaCivile.

    Si tratta di un'associazione, non di una lista civica, che si prefigge di procedere per tappe.

    La prima è stata raggiunta: costituzione dell'associazione, e ci abbiamo impiegato oltre 5 mesi.

    Perché tutto questo tempo? Proprio perché non ci sono leader né dominus né sponsor dichiarati o occulti, e scrivere una semplice letterina di presentazione può richiedere più di una settimana, perché ciascuno preferisce un aggettivo piuttosto che un altro o la virgola posta un po' più in là (scherzo naturalmente, ma vi lascio immaginare il lavoro per elaborare lo statuto!).

    Percorso faticoso ma anche stimolante: tutti coloro che hanno partecipato penso si siano arricchiti proprio per la completa trasversalità e mancanza di "maestri".

    Ora viene l'assemblea pubblica di presentazione alla città. Chiederemo a tutti di aderire a questo progetto ambizioso, di partecipare ai gruppi di lavoro (ciascuno secondo i propri interessi, esperienze o curiosità)  per l'elaborazione di un programma partecipato per la rinascita di Latina.

    Se avremo la partecipazione che ci attendiamo, si procederà ad individuare le carattestiche che dovrà avere il candidato sindaco adatto a portare avanti tale programma: non la persona, ma quello che abbiamo chiamato "avatar", un modello da misurare poi sulle persone in carne ed ossa, sempre con valutazione di tutti i soci.

    Tra quelle cui il modello calzerà meglio sceglieremo con metodo democratico il candidato sindaco di RinascitaCivile.

    Solo a questo punto valuteremo come sostenerlo, con una lista civica creata ad hoc o semplicemente come associazione.

    Ricordiamo che l'Associazione è governata dall'Assemblea, tutte le decisioni di indirizzo richiedono una sua delibera. Gli organi di governo di oggi sono solo pro-tempore, in quanto sarà l'Assemblea dei Soci, una volta raccolte sufficienti adesioni, che provvederà ad eleggerli con scrutinio segreto.

    Comunque le chiacchiere stanno a zero, se chiedi all'oste com'è il vino che risposta ti puoi attendere? Caro Matteo e cari tutti, provate a passare questa sera dalle 18:30 alle 20:30 alla sala parrocchiale messa cortesemente a disposizione dalla San Luca al centro Lestrella, vicino all'Autoscuola "Barbara" (sopra al bar Paganini); potrete prendere un po' di materiale divulgativo per l'assemblea di venerdì 3 dicembre ed accorgervi di quale allegra "anarchia" regni nel gruppo, altro che dominus!

    Il bello (e il sorprendente) è che poi alla fine riusciamo anche a fare ciò che è necessario, in questi ultimi tempi anche in maniera più efficiente grazie all'affiatamento che si è creato.

    Persone normalissime, che fino a pochi mesi fa neanche si conoscevano, oggi viaggiano in piena sintonia, presi dal perseguimento di un obiettivo comune e consci finalmente di non essere i soli a voler migliorare la situazione della nostra città.

    Sappiamo che tanti altri cittadini ci somigliano in questa aspirazione: vorremmo incontrarli tutti!

    Almeno venerdì non mancate di partecipare, sono certo che non ve ne pentirete. In fin dei conti può somigliare un po' a "La Corrida", non siamo certo professionisti in questo campo, quindi il divertimento è assicurato.

    Giulio

     

  8. Ben detto Giulio!

    Si respirava un palpabile entusiasmo persino vestiti da lettera sotto la pioggia con accompagnamento musicale!

    E in ogni modo, qualunque sarà il risultato, vale la pena di partecipare perché è un'esperienza bellissima che non può che renderci tutti delle persone migliori.

    Grazie.

    Francesca Suale  (felice di esserci)

[show_theme_switch_link] :: Contatore