G8, condannato l’ex capo della polizia De Gennaro

G8, condannato l’ex capo della polizia De Gennaro

G8, De Gennaro condannato a 1 anno e 4 mesi

Venerdí 18.06.2010 08:09

L'ex capo della Polizia e attuale capo del Dis Gianni De Gennaro è stato condannato in appello a 1 anno e 4 mesi di reclusione per induzione alla falsa testimonianza nei confronti dell'ex questore di Genova Francesco Colucci.

Ribaltata quidi la sentenza di assoluzione in primo grado sia a carico di De Gennaro che di Spartaco Mortola, ex capo della Digos di Genova e attuale vice questore vicario di Torino. Mortola è stato condannato a 1 anno e 2 mesi. I due imputati dovranno inoltre risarcire le tre parti civili costituite nel processo. A entrambi sono stati concessi i benefici di legge.

SENTENZA SORPRENDENTE – "Una sentenza sorprendente, andremo in Cassazione" è stato l'unico commento dell'avvocato Carlo Biondi che, insieme al professor Franco Coppi, difende De Gennaro. "Sono senza parole" ha detto dal canto suo il Mortola. "È un fardello in più che ci porteremo in Cassazione – ha aggiunto il suo legale – sono sentenze che pesano. Questo è un problema personale e di carriera. Spartaco Mortola fa un lavoro che richiede una certa serenità d'animo. Ora leggeremo le motivazioni della sentenza e faremo ricorso in Cassazione".

25 AGENTI CONDANNATI – "Perché non pensare che la sentenza di primo grado non era giusta? L'appello serve anche a questo" si ì limitato a commentare il pubblico ministero Enrico Zucca, che insieme al collega Francesco Cardona Albini aveva indagato De Gennaro e Mortola. l mese scorso venticinque poliziotti sono stati condannati in secondo grado per falso ideologico e lesioni gravi, per l'irruzione nella scuola Diaz, a pene per complessivi 85 anni: si tratta di 21 agenti e quattro dirigenti della polizia, condannati all'interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. Sono stati invece prescritti i reati di calunnia, arresto illegale e lesioni lievi a loro carico.

DE MAGISTRIS- "La condanna in appello dell'ex capo di Polizia De Gennaro è una delle tappe giudiziarie che si stanno percorrendo per poter restituire verità e giustizia al Paese intero, che porta e porterà sempre i segni di una ferita politico-istituzionale profonda". È quanto afferma l'europarlamentare dell'Idv Luigi e Magistris, che chiede le dimissioni di Gianni De Gennaro dal Dis. "Una ferita – aggiunge – che è stata inferta alla democrazia italiana con la gestione criminale dell'ordine pubblico durante il G8 di Genova nel luglio 2001, quando esponenti anche apicali delle Forze dell'Ordine confusero il loro ruolo con quello dei paramilitari sudamericani. Di fronte a questi elementi giudiziari, compresa la recente sentenza sull'irruzione alla scuola Diaz di Genova, sarebbe opportuno che lo stesso De Gennaro lasciasse il suo incarico di direttore del Dis, a cui è approdato in un modo discutibile e offensivo verso quanto accaduto a Genova nel 2001, quando è stato il referente di una catena di comando deviata e pericolosa che ha portato allo stravolgimento dello Stato di diritto".

http://www.affaritaliani.it/cronache/g8_condannato-degennaro170610.html

Francesca Suale