Tentazione, le arti si interrogano

Tentazione, le arti  si interrogano

Mercoledì 6 gennaio, appuntamento con Bach e Piazzolla Sarà un 2010 all’insegna della musica quello della Rassegna “Tentazione: le arti si interrogano” della Galleria Antonio Cavallucci di Sermoneta.

Sotto la direzione artistica di Alessia D’Epiro l’ex frantoio seicentesco ospiterà per tutto l’anno non solo opere d’arte e corti teatrali, ma anche i migliori musicisti contemporanei che proporranno il loro repertorio classico, jazz e folk. Primo appuntamento mercoledì 6 gennaio con il Concerto Lectio “Da Frescobaldi e Bach a Ligeti e Piazzolla” curato da Patrizia Angeloni, consulente musicale di altissimo livello e in collaborazione con la rivista musicale “Strumenti&Musica”.

La musica dunque si fa tentazione: è il suono che induce all’ascolto, la melodia che muove i sentimenti, ma anche quella forza che stimola l’uomo a produrre una sequenza di note per attuare una funzione catartica.E quale tentazione più grande per un musicista se non quella di interpretare brani classici con uno strumento tipico della tradizione popolare come la fisarmonica? Il tema di mercoledì sarà proprio la rielaborazione delle opere di autori canonici come Bach, Pachelbel, Piazzolla e Brehme attraverso l’utilizzo delle fisarmoniche.

I primi ospiti del 2010 saranno dunque i musicisti Fabrizio Causio e Stefano di Loreto, studenti del Conservatorio di Latina, che incanteranno i presenti con una brillante e originale rivisitazione delle celebri composizioni di artisti uniti da una delle più grandi tentazioni dell’uomo: la musica. L’appuntamento inizia alle 18.20 con la conversazione sull’arte di Annalisa Trerotola, a grande richiesta andrà inoltre in scena la replica del corto teatrale “Vanità”, piece buffonesca  dedicata al tema “Tentazione Redenzione” scritta e diretta dal regista Roberto D’Alonzo.

Il 6 gennaio sarà inoltre l’ultimo giorno per ammirare la mostra Scuotto-Rinaldi che il prossimo 17 gennaio cederà il posto a “Tentazione e Sogno” con le opere dell’artista perugino Maurizio Gallo. .

Ricordiamo che tutti gli eventi sono ad ingresso libero e che la Galleria Antonio Cavallucci è aperta dal martedì alla domenica dalle 15.00 alle 20.00. Per ulteriori informazioni rimandiamo al sito www.galleriacavallucci.com e al numero 328/6904473

Ferdinando Cedrone