Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

Rinnovato il sito www.windsurf-latina.com

martedì 28 ottobre 2008

Rinnovato il sito internet dedicato alle attiità sportve sopra e sotto il mare

www.windsurf-latina.com

Si tratta di un ottimo sito con l'unica stazione anemometrrica dei dintorni, legato all'associazione "Altomare" che svolge corsi di surf, kite, runner, subacquea ed altro ancora.

Questo il profilo dell'associazione:

Lo scopo dell’Associazione è quello di incrementare il turismo, anche sportivo, sulla zona di Latina mare che a tal fine ha già stipulato una convenzione con l’ “Hotel Miramare” di Latina, per poter ospitare gli sportivi che provengono da fuori provincia.

In passato i nostri sportivi erano costretti a svolgere i loro sport “kite, surf, runner e quant’altro”sulle spiagge libere,lasciando incustodite le auto con dentro i loro effetti personali che puntualmente venivano scassinate e derubate.

Al momento, i nostri soci residenti possono usufruire della doccia calda, bar “per noi ora aperto tutto l’anno” , uso delle cabine e parcheggio custodito del Miramare, nostra sede operativa.

Abbiamo già installato  una stazione meteorologica, dotata di webcam e anemometro, collegati al nostro sito web, in grado di fornire, in tempo reale, le informazioni sulle condizioni marine e atmosferiche del nostro litorale, al fine di agevolare non solo i nostri sportivi, ma anche chi decidesse di andare per mare in quel periodo.

Per quanto riguarda le attività subacquee, abbiamo in progetto di monitorare il litorale pontino, al fine di creare una mappa dei siti di immersione più interessanti dal punto di vista archeologico e biologico. Rendendo noto il tutto con opuscoli da inviare alle agenzie turistiche.

Questo con lo scopo di creare movimento turistico subacqueo, ospitato dalle nostre strutture alberghiere.

Sarebbe bello avere dei punti fissi di immersione con tematiche diverse.

E per la grande quantità di reperti archeologici che di continuo vengono trafugati da sub senza scrupoli che ci si imbattono per caso, serve una continua sorveglianza delle aree in difesa del nostro patrimonio.

Per la biologia , vorremo monitorare la posidonia ,la cui quantità è indice di salute del mare, effettuando anche eventuali e mirate pulizie dei fondali.

Difendere la “pinna nobilis”, da molti conosciuta come “nacchera”, che sta scomparendo dai nostri mari , pur essendo specie protetta , ma che da tempo viene usata come piatto per pietanze.

Altre nostri “ambiziosi progetti” sono la creazione di un punto di primo soccorso in mare con moto d’acqua, munite di barella spinale e personale in grado di rianimare ,dopo corsi di formazione specifica in considerazione del punto strategico in cui è situato lo stabilimento della provincia facilmente raggiungibile dai mezzi del “118”.

In fine con la stragrande quantità di materiale “video e foto “che nel tempo verranno acquisiti , si organizzeranno degli incontri nelle scuole di ogni ordine e grado, al fine di sensibilizzare e promuovere il  rispetto dell’ ambiente marino.

A fine anno scolastico, i professori ci indicheranno gli alunni più meritevoli, ai quali offriremo un corso base gratuito da sub.

Da parte mia, complimenti vivissimi a tutto lo staff e un caro saluto all'amico Pino Castelli che ringrazio per avermi inviato questa informazione.

Ferdinando Cedrone

[show_theme_switch_link] :: Contatore