Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

Consiglio Comunale, approvato il bilancio 2007

mercoledì 1 ottobre 2008

 

Fabio Benvenuti
Il Consiglio comunale di Latina, con i soli voti della maggioranza e le minoranze astenute, ha approvato, come previsto, il Conto consuntivo del 2007. Un bilancio che, «a fronte di circa 121 milioni di entrate – ha sostenuto l'assessore alle finanze, Marco Gatto – ha portato ad un avanzo di circa 559mila euro.

Sono dati che ci soddisfano considerando le ristrettezze finanziarie che questo Comune, come tutti gli enti pubblici d'Italia, è costretto a subire». Ma tra le forze politiche la polemica è accesa sulla questione dei debiti fuori bilancio. Una vicenda che solo all'apparenza è di mera natura contabile ma che si connota di forti tinte politiche, mettendo in discussione decenni di gestione del Comune. I circa sette milioni di debiti fuori bilancio, che il Consiglio comunale (voto favorevole della sola maggioranza), ha riconosciuto, riguarda debiti contratti negli anni ottanta. Dunque la maggioranza di centrodestra non ha gradito il comportamento dell'opposizione che ha abbandonato l'aula nel corso del voto sui debiti. Un atto di irresponsabilità verso la città, lo ha definito la maggioranza, mentre l'accusa del sindaco Zaccheo è diretta al capogruppo del PD, Maurizio Mansutti, già sindaco della città e consigliere comunale della DC negli anni ottanta. «Quando si vogliono affrontare temi così scottanti bisogna avere la coscienza a posto – dice Zaccheo – Allora andiamo a vedere chi dagli anni settanta in poi ha prodotto i circa cento milioni di euro di debiti che ancora oggi ci troviamo a pagare. Anche se questa Amministrazione non ha prodotto un euro di debito, noi non abbandoniamo l'aula. Anche quando ero all'opposizione non l'ho mai fatto, sono sempre rimasto in aula a dire: guardate che il bilancio è falso». Sulla stessa linea anche il capogruppo di An, Cesare Bruni, che sfida l'opposizione per non aver avuto il coraggio di unirsi alla maggioranza e assumersi i rischi di debiti che la città ha prodotto negli anni. Duro anche il documentoto che l'intera magioranza ha diffuso ieri: «Questa Amministrazione non solo non ha prodotto alcun debito fuori bilancio, ma è stata costretta a riconoscere e liquidare consistenti somme. A questa Amministrazione di più va dato atto di non aver nonostante tutto "ingessato" la città ed il suo processo di sviluppo e questo grazie alla costante e proficua azione di sensibilizzazione che il sindaco Zaccheo ha messo in campo riuscendo a dirottare su Latina diversi finanziamenti regionali, statali ed europei, circa 176milioni di euro dal 2002 al 2007. Non può che meravigliare la scelta di "strategia politica" da parte delle opposizioni e di chi ha avuto incarichi di responsabilità in questa amministrazione, di abbandonare l'aula».

[show_theme_switch_link] :: Contatore