Scritte selvagge, il Sindaco dice tolleranza zero

Scritte selvagge, il Sindaco dice  tolleranza zero

Data:02/09/2008

"Sono episodi spiacevoli, di puro vandalismo, che denotano mancanza di valori e di amore verso la città e quanti la vivono".
Dura la condanna espressa dal sindaco di Latina on.le Vincenzo Zaccheo verso quanti si rendono protagonisti della sistematica azione di imbrattamento di muri e monumenti cittadini.
Questa mattina sulla stele del monumento del parco comunale sono apparse scritte e disegni che offendono la memoria dei caduti e che richiedono una reazione immediata e forte a tutela del bene comune e del patrimonio collettivo.
Il sindaco ha dato immediate disposizioni per la cancellazione delle scritte ed ha anche annunciato l’intensificazione dei controlli contro tale atti di vandalismo.
"Sarà tolleranza zero" – ha concluso il primo cittadino invitando tutti alla massima collaborazione per stroncare un fenomeno che offende quanti hanno a cuore la qualità urbana oltre ad arrecare un pesante danno economico di cui l’intera comunità deve farsi carico.

Dal sito del comune di Latina

Ferdinando Cedrone