Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

Accordo tra www.q4q5.it e l’Ombelico (speriamo)

giovedì 28 giugno 2007

Cari vicini,

a seguito del colloquio di oggi pomeriggio, tra una nostra piccola delegazione (il sottoscritto, Antonella Finotti e Paolo Ferretti) e il sig. Giulino, proprietario della discoteca “l’Ombelico” di Latina (via Albanese), abbiamo potuto riscontrare l’effettiva volontà di quest’ultimo, nell’affrontare seriamente la questione legata alle lamentele giunte al nostro sito, circa i fortissimi rumori notturni (fino alle ore 4 o 5 del mattino) dovuti all’alto volume della musica e delle vocalist di turno e provenienti dal medesimo locale. Come già ribadito più volte, la nostra intenzione era quella di verificare se attraverso una civile discussione, si potesse arrivare ad un compromesso che accontentasse entrambe le parti, i ragazzi con i loro sacrosanto diritto di divertirsi e i cittadini residenti nelle vicinanze della discoteca, con l’altrettanto sacrosanto diritto di riposare (o meglio dormire !). Il colloquio è stato voluto proprio dal sig. Giulino, e noi ovviamente non ci siamo fatti scappare l’occasione. Si è trattato di una chiacchierata del tutto informale, dalla quale però sono emersi alcuni spunti di riflessione importanti e qualche proposta.

Intanto, il fatto stesso che il sig. Giulino abbia voluto parlare con noi, è da interpretare come un ottimo segnale di apertura, da noi molto apprezzato. Egli si è potuto rendere conto, (oggi ancor meglio) di quanto le persone che vivono negli immediati paraggi della discoteca (ma non solo) possano aver subito negli ultimi tempi, martellamenti incessanti di musica ad alto volume. Per questo motivo si è dichiarato disponibile ad affrontare seriamente la questione, effettuando ulteriori verifiche e modifiche (come il direzionamento delle casse acustiche) all’impianto di amplificazione e ponendo maggiore attenzione alle performance dei vocalist che turnano nel medesimo locale (cioè volumi più bassi). Inoltre si è reso disponibile per effettuare insieme a noi, o meglio, direttamente con i residenti che più hanno sollevato la questione (quelli che sentono più forte il rumore insomma) per fare dei sopralluoghi mirati presso le loro abitazioni (anche nelle ore notturne) e a proprie spese (sia con dei misuratori acustici, sia con i mezzi di cui madre natura ci ha dotati, le orecchie) affinchè si possa verificare punto per punto se tali livelli sono effettivamente ancora al di sopra di quelli permessi dalle norme A tal fine, si è anche deciso di chiedere ai residenti di collaborare per tracciare una mappatura dei luoghi e delle zone di maggior impatto acustico, affinché si possa decidere meglio se e come posizionare le casse acustiche. A prescindere, quindi, dalla necessità di percorrere fino infondo questa strada e verificare poi gli effettivi risultati, tengo a precisare che il portale dei quartieri rimarrà a disposizione di tutti i residenti  per continuare ad accogliere ogni altra lamentela e soprattutto altre proposte per la soluzione di questo problema. Sappiamo bene che ci sono e ci saranno utenti che non saranno soddisfatti di questo tipo di approccio, magari avrebbero preferito azioni più tenaci ed aggressive, ma sappiamo altrettanto bene che il risultato di una scelta condivisa potrà essere più immediato e prolungato (se non definitivo). Per tali ragioni abbiamo deciso di collaborare con il sig. Giulino (e lui farà altrettanto con noi) per dimostrare che attraverso la via del dialogo e dalla reciproca comprensione si possono ottenere dei buoni risultati. Da parte degli utenti mi aspetto ora un sforzo di ulteriore tolleranza, un pò di buona fede nei nostri confronti, l’abbandono di eventuali rancori e la massima collaborazione per aiutarci a definire meglio le zone da mappare. Da sabato prossimo, quindi, chi ritiene di essere ancora vittima del relativo inquinamento acustico, è pregato di inviare una e-mail al sito  contattaci@q4q5.it ” segnalandoci l’indirizzo della propria abitazione ed un recapito telefonico (che ovviamente non divulgheremo) per effettuare gli eventuali sopralluoghi.

Vi ringrazio tutti per la collaborazione.

Ferdinando Cedrone

p.s. al colloquio era presente un altro utente che per motivi di privacy non ho citato.

[show_theme_switch_link] :: Contatore