Il portale dei Quartieri Nascosa e Nuova Latina

Mozione di censura in consiglio comunale

martedì 27 marzo 2007

Alla fine la Latina Ambiente, dopo le vibranti proteste dei cittadini e del centro sinistra, è stata costretta a riconoscere l'errore. C'è da chiedersi perchè, assumendo atteggiamenti arroganti, gli stessi dirigenti che oggi fanno mea culpa fino a qualche giorno fa dicevano che tutto andava bene e si lanciavano in accuse e minacce nei confronti dei consiglieri del centro sinistra. Questi dirigenti, con il silenzio assenso dell'amministrazione comunale hanno applicato arbitrariamente dei coefficienti più alti che hanno generato un aumento medio degli importi quantificabile tra il 15 ed il 20%. Davanti ad un inganno così macroscopico una amministrazione pubblica normale si sarebbe sentita in obbligo di chiedere scusa ai cittadini, visto che si parla di tasse e tributi, avviando d asubito le procedure per la restituzione delle somme pagate e non dovute.Invece, Zaccheo e la Latina Ambiente hanno preferito la  strada della demagogia e degli annunci roboanti che rischiano di creare solo confusione tra gli utenti.E' lecito chiedersi cosa dovrebbe verificare l'Authority costituita dalla Latina Ambiente, visto che per calcolare gli errori è sufficiente un semplice foglio elettronico. In realtà per come è stata pensata l'Authority si configurerà come l'ennesimo organo inutile che comporterà soltanto uno spreco di denaro pubblico considerato che i tre professionisti non presteranno i loro servizi gratuitamente. C'è da chiedersi quale grado di indipendenza potrà avere questo organo, visto che il controllato è la stessa Azienda che finanzia l'Authority. Sarebbe il caso di ricordare a Zaccheo ed al CdA della Latina Ambiente che, di solito, le authority di controllo e verifica,  sono organismi indipendenti sia dal punto di vista giuridico che economico. La città si trova dinanzi ad un grande bluff, il Sindaco, cercando di emulare Achille Lauro, promette oggi rimborsi che si materializzeranno, forse, solo tra sessanta giorni, ovvero dopo la sua eventuale rielezione. Questo atteggiamento oltre ad essere scorretto è irritante, visto che la demagogia di Zaccheo e l'inaffidabilità della Latina Ambiente hanno in questo caso conseguenze dirette sulle finanze delle famiglie pontine.  Pertanto è lecito dubitare circa la certezza dei rimborsi visto che questi sono subordinati alla verifica dei professionisti dell'authority, pagati dalla Latina Ambiente, che con la loro decisione potrebbero finire per  avallare le scelte della società partecipata.Diversamente chiederemo all'Amministrazione comunale di assumere una decisione politica che imponga, sin da ora, alla Latina Ambiente la restituzione degli importi non dovuti versati dai cittadini. Colpisce infine, l'atteggiamento auto-assolutorio della maggioranza che fa finta di nulla evitando di attribuire responsabilità politiche.Eppure di responsabilità ce ne sono e sono anche rilevanti, partendo da quelle degli assessori al Bilancio ed all'Ambiente che hanno omesso di controllare l'operato della società partecipata, per  finire a quelle di tutti i Consiglieri della CdL,  che hanno consentito con le loro decisioni  alla Latina Ambiente di fare quello che ha fatto.Ci chiediamo con quale credibilità la Latina Ambiente nei prossimi anni si presenterà dinanzi ai cittadini. Chi potrà più credere a questi amministratori che hanno cambiato le carte in tavola ed hanno agito contro gli interessi dei cittadini di Latina. Sarebbe un bel gesto se tutti i membri del  CdA rassegnassero le dimissioni. Come sarebbe apprezzabile dal punto di vista politico se le dimissioni le rassegnassero anche Addonizio e Galetto, alle quali dovrebbe seguire l'assunzione di responsabilità dell'ex Presidente della Commissione Bilancio Cirilli che si è già dimesso ma per altri motivi.Se gli Assessori non rassegneranno le dimissioni entro qualche giorno si renderà necessaria la presentazione in Consiglio di una mozione di censura nei loro confronti con la quale verrà richiesto al Sindaco di revocare loro il mandato.                                                                                      Giorgio De Marchis                                                                              Consigliere Comunale DS

[show_theme_switch_link] :: Contatore