Problemi in biblioteca

E’ sempre peggiore lo stato in cui versa la Biblioteca comunale del capoluogo.
Alle carenze croniche si aggiunge oggi l’assenza del Dirigente preposto al servizio. Dal primo gennaio 2007, in seguito al pensionamento dell’ultimo Dirigente, si è creata una situazione di vuoto nella guida del sistema bibliotecario che a tutt’oggi non è stata colmata con la nomina di un nuovo Dirigente.
In questo senso si rincorrono le voci inerenti la nomina in quel settore di figure professionali che attualmente ricoprono incarichi dirigenziali nel Comune di Latina, in settori molto diversi da quello culturale. Pertanto sarebbe auspicabile che un’amministrazione attenta alle politiche culturali e delle biblioteche scegliesse per questo incarico delicato persona con una grande esperienza nel settore, attingendo magari anche dall’esterno. La nomina del nuovo dirigente andrebbe affiancata da un’azione di potenziamento dell’organico in servizio nella biblioteca, mediante una nuova politica di assunzioni oppure di trasferimenti. Solo dopo l’immissione di nuovo personale sarà possibile avviare una fase di potenziamento delle strutture e dei servizi offerti all’utenza.
Ormai la Biblioteca comunale è al limite, il personale è ridotto al minimo, non è in più grado di soddisfare le esigenze di un’utenza sempre più numerosa. L’organico in servizio è tartassato dai turni e non riesce a svolgere un lavoro di qualità. Il lavoro di promozione culturale, tipico di questo settore, non esiste, come è preclusa per i dipendenti la possibilità di aggiornamento. Manca completamente una politica di programmazione culturale e gli spazi della biblioteca sono diventati immensamente piccoli rispetto alle esigenze della città che si fregia del titolo “universitaria”.
In questo senso è necessaria un’azione di riordino del sistema bibliotecario, partendo dalla nomina, nel più breve tempo possibile del nuovo dirigente, per arrivare al potenziamento del personale al fine di rendere un servizio sempre più efficiente.
In questo senso verrà proposta nei prossimi giorni una petizione degli utenti della biblioteca per chiedere la nomina del nuovo dirigente e la definizione di nuovi servizi mediante il potenziamento dell’organico.

Giorgio DE MARCHIS
Consigliere Comunale DS

Ferdinando Cedrone